Categorie
LA RICERCA DELLA VERA FEDE - THE SEARCH OF TRUE FAITH

RIPENSANDO AGLI EVENTI RECENTI: L’INCENDIO DELLA CAPPELLA A PICCOLA NAZARETH (EVENTO ACCIDENTALE O ALTRO?)

Incendio accidentale o altro a Piccola Nazareth?

La causa dell’incidente nella cappella di Piccola Nazareth e’ chiarita oltre ogni dubbio (NON SI TRATTA DELL’EVENTO DELL’ARMAGHEDDON!). Oggi 8 maggio, per la ricorrenza della Madonna di Pompei, e la solenne supplica alla BVM del S. Rosario di Pompei celebrata dalle ore 11.30 alle 12.30-13.00, sono state accese parecchie candele davanti al quadro che rappresenta la Madonna di Pompei. Per imprudenza le stesse candele sono state lasciate accese durante la pausa-pranzo. Da cui, secondo il principio causa-effetto, il conseguente incendio del quadro e delle suppellettili annesse.

image

QUESTA LA SPIEGAZIONE RAZIONALE.


Per fortuna anche i danni materiali parrebbero rapidamente riparabili e anzi fornire una utile occasione per procedere a migliorie varie della Cappella (dotandola per esempio di un nuovo altare con un polittico dedicato alla Madonna di Pompei).

Non si tratta quindi, almeno razionalmente, di un evento trascendente visto che la causa razionale e’ manifesta (si tratta al piu’ di una semplice imprudenza o di una imprudente consuetudine).

Infatti Don Alessandro ha sostenuto nella sua omelia (1) che da quando esiste Piccola Nazareth per consuetudine le candele sarebbero state spesso (e colpevolmente, NDR) lasciate accese (ignorando quindi il pericolo di incendio).

Ma questa spiegazione e’ realmente sufficiente? Sappiamo che la nostra ragione non riesce a comprendere il trascendente (la lettura dell’Apocalisse docet!)

POSSIBILI SPIEGAZIONI TRASCENDENTI ALTERNATIVE


Ripensandoci (2), in linea teorica le possibilita’ sono in realta’ due:

1) Messaggio da parte della BVM

2) Attacco satanico
Esaminiamole in qualche dettaglio.

1 – MESSAGGIO DA PARTE DELLA BVM

La tesi e’ che la Madonna possa essere insoddisfatta per qualche motivo. Siamo forse noi i colpevoli? E in tal caso la domanda obbligatoria e’: c’e’ forse qualche nostra seria mancanza personale e/o collettiva da parte del Piccolo Resto, qualche errore di fondo che la BVM ha voluto con questo evento (proprio il giorno della Sua festivita’!) segnalarci? E’ un’ipotesi da considerare (almeno un’ipotesi logicamente ammissibile) visto che nessuno di noi e’ infallibile e, meno che meno, e’ in grado di profetizzare gli eventi.

Forse non siamo in grado di rispondere collettivamente. In realta’ ciascuno di noi dovrebbe farlo individualmente, facendo un esame di coscienza approfondito. Questo argomento resta evidentemente da studiare ulteriormente alla luce degli eventi futuri.

2 – ATTACCO SATANICO

Secondo Don Alessandro emerge la possibile interpretazione fideistica alternativa (peraltro in apparente contraddizione con la spiegazione razionale): si tratterebbe in realta’ di un attacco soprannaturale satanico. Ecco le sue considerazioni al riguardo (ha affermato di averci riflettuto a lungo).

Il Diavolo sarebbe arrabbiato con Piccola Nazareth perche’ a suo dire:

– li si prega come in nessun’altra parte in comunione con il vero papa Benedetto XVI!

– se non ci fosse stato lo stesso Don Alessandro tutti direbbero ora “Viva papa Francesco!”, ecc. ecc.

– Radio Domina farebbe piu’ ascolti di Vatican News e delle udienze generali del mercoledi’ di Bergoglio, ecc. ecc.

Altri aspetti fideistici, sempre secondo Don Alessandro, includerebbero il fatto che:

– dove c’e’ il Diavolo c’e’ puzza di zolfo, di cenere e devastazione. Quindi sarebbe inteso che l’incendio e’ satanico in se’.

image

– Il Diavolo sarebbe arrabbiato proprio per la ricorrenza dell’8 maggio, festivita’ della Madonna di Pompei, e per la solenne supplica alla BVM del S. Rosario di Pompei celebrata proprio questa mattina nella stessa cappella.

C’e’ poi la questione dei “nemici” (presumibilmente tutti pro-Bergoglio a suo dire) che, sempre secondo Don Minutella, godrebbero dell’incendio alla Piccola Nazareth.

Non si capisce peraltro quale possa essere davvero il nesso causale, dovuto al principio di causa ed effetto (3). Infatti, se consideriamo che la causa reale dell’incendio e’ dovuta a semplice incuria e che i responsabili appartengono tutti a Piccola Nazareth, come e cosa potrebbero entrarci i “nemici” e/o i “bergogliani”? Non si tratta forse di una tesi azzardata?

A meno, naturalmente, di non suggerire implicitamente o esplicitamente una delle seguenti ipotesi di complotto:

1) che essi stessi o alcuni di essi siano addirittura d’accordo con i “nemici”/”bergogliani” Quindi si tratterebbe forse di un complotto con relativo classico doppio gioco? Ma le prove dove sono?

2) o peggio ancora, che vadano considerati essi stessi strumenti del Demonio (il complotto per eccellenza!). Si sa infatti che l’imprudenza e soprattutto l’incuria sono vizi e quindi caratteri demoniaci! Anche qui naturalmente occorrerebbero tuttavia delle prove convincenti di comportamenti apertamente demoniaci, tipo manifestazioni di odio, ira, ecc.- In questo caso pero’ significherebbe che il fumo di Satana avrebbe invaso da tempo Piccola Nazareth rendendo quindi del tutto inutili le loro preghiere! Ma i “nemici” cosa ci azzeccherebbero visto che anch’essi sono gia’ tutti preda di satana, al punto addirittura da non essere piu’ possibile considerarli, a dire dello stesso Don Alessandro, esseri umani (ma non dicono le profezie che molti di loro si ravvederanno, come gia’ accadde al beato Bartolo Longo, all’avvento della vittoria del Cuore Immacolato di Maria?).

________________________

(1) OMELIA, SANTA MESSA CELEBRATA DA DON MINUTELLA, 8 maggio 2021, ORE 18:30 (ved. minuti 12.15-30.10)

S. MESSA – B.V.M. REGINA DI TUTTI I… – Radio Domina Nostra

(2) INCENDIO ACCIDENTALE OPPURE ATTACCO SATANICO A PICCOLA NAZARETH?https://www.proselitismodellascienza.it/2021/05/08/lattacco-satanico-a-piccola-nazareth/

(3) che, data anche la nostra natura materiale, per le azioni di noi uomini deve necessariamente sussistere. Lo afferma d’altronde Gesu’ stesso che noi uomini non possiamo interferire con il trascendente!