Categorie
LA RICERCA DELLA VERA FEDE - THE SEARCH OF TRUE FAITH

Matt 24:15-35 L’ABOMINIO DELLA DESOLAZIONE

In illo témpore: Dixit Jesus discípulis suis: Cum vidéritis abominatiónem desolatiónis, quæ dicta est a Daniéle Prophéta, stantem in loco sancto: qui legit, intélligat: tunc qui in Judǽa sunt, fúgiant ad montes: et qui in tecto, non descéndat tóllere áliquid de domo sua: et qui in agro, non revertátur tóllere túnicam suam. Væ autem prægnántibus et nutriéntibus in illis diébus. Oráte autem, ut non fiat fuga vestra in híeme vel sábbato. Erit enim tunc tribulátio magna, qualis non fuit ab inítio mundi usque modo, neque fiet. Et nisi breviáti fuíssent dies illi, non fíeret salva omnis caro: sed propter eléctos breviabúntur dies illi. Tunc si quis vobis díxerit: Ecce, hic est Christus, aut illic: nolíte crédere. Surgent enim pseudochrísti et pseudoprophétæ, et dabunt signa magna et prodígia, ita ut in errórem inducántur – si fíeri potest – étiam elécti. Ecce, prædíxi vobis. Si ergo díxerint vobis: Ecce, in desérto est, nolíte exíre: ecce, in penetrálibus, nolíte crédere. Sicut enim fulgur exit ab Oriénte et paret usque in Occidéntem: ita erit et advéntus Fílii hóminis. Ubicúmque fúerit corpus, illic congregabúntur et áquilæ. Statim autem post tribulatiónem diérum illórum sol obscurábitur, et luna non dabit lumen suum, et stellæ cadent de cælo, et virtútes cœlórum commovebúntur: et tunc parébit signum Fílii hóminis in cœlo: et tunc plangent omnes tribus terræ: et vidébunt Fílium hóminis veniéntem in núbibus cæli cum virtúte multa et majestáte. Et mittet Angelos suos cum tuba et voce magna: et congregábunt eléctos ejus a quátuor ventis, a summis cœlórum usque ad términos eórum. Ab árbore autem fici díscite parábolam: Cum jam ramus ejus tener fúerit et fólia nata, scitis, quia prope est æstas: ita et vos cum vidéritis hæc ómnia, scitóte, quia prope est in jánuis. Amen, dico vobis, quia non præteríbit generátio hæc, donec ómnia hæc fiant. Cœlum et terra transíbunt, verba autem mea non præteríbunt.

Categorie
LA RICERCA DELLA VERA FEDE - THE SEARCH OF TRUE FAITH

SUPPLICA ALLA MADONNA DELLA MEDAGLIA MIRACOLOSA

Da recitarsi alle 17 del 27 novembre, in ogni 27 del mese e in ogni urgente necessità.

O Vergine Immacolata, noi sappiamo che sempre ed ovunque sei disposta ad esaudire le preghiere dei tuoi figli esuli in questa valle di pianto, ma sappiamo pure che vi sono giorni ed ore in cui ti compiaci di spargere più abbondantemente i tesori delle tue grazie. Ebbene, o Maria, eccoci qui prostrati davanti a te, proprio in quello stesso giorno ed ora benedetta, da te prescelta per la manifestazione della tua Medaglia. Noi veniamo a te, ripieni di immensa gratitudine ed illimitata fiducia, in quest’ora a te sì cara, per ringraziarti del gran dono che ci hai fatto dandoci la tua immagine, affinché fosse per noi attestato d’affetto e pegno di protezione. Noi dunque ti promettiamo che, secondo il tuo desiderio, la santa Medaglia sarà il segno della tua presenza presso di noi, sarà il nostro libro su cui impareremo a conoscere, seguendo il tuo consiglio, quanto ci hai amato e ciò che noi dobbiamo fare, perché non siano inutili tanti sacrifici tuoi e del tuo divin Figlio. Sì, il tuo Cuore trafitto, rappresentato sulla Medaglia, poggerà sempre sul nostro e lo farà palpitare all’unisono col tuo. Lo accenderà d’amore per Gesù e lo fortificherà per portar ogni giorno la propria croce dietro a Lui. Questa è l’ora tua, o Maria, l’ora della tua bontà inesauribile, della tua misericordia trionfante, l’ora in cui facesti sgorgare per mezzo della tua Medaglia, quel torrente di grazie e di prodigi che inondò la terra. Fai, o Madre, che quest’ora, che ti ricorda la dolce commozione del tuo Cuore, la quale ti spinse a venirci a visitare e a portarci il rimedio di tanti mali, fai che quest’ora sia anche l’ora nostra: l’ora della nostra sincera conversione, e l’ora del pieno esaudimento dei nostri voti. Tu che hai promesso, proprio in quest’ora fortunata, che grandi sarebbero state le grazie per chi le avesse domandate con fiducia: volgi benigna i tuoi sguardi alle nostre suppliche. Noi confessiamo di non meritare le tue grazie, ma a chi ricorreremo, o Maria, se non a te, che sei la Madre nostra, nelle cui mani Dio ha posto tutte le sue grazie? Abbi dunque pietà di noi. Te lo domandiamo per la tua Immacolata Concezione e per l’amore che ti spinse a darci la tua preziosa Medaglia. O Consolatrice degli afflitti, che già ti inteneristi sulle nostre miserie, guarda ai mali da cui siamo oppressi. Fai che la tua Medaglia sparga su di noi e su tutti i nostri cari i tuoi raggi benefici: guarisca i nostri ammalati, dia la pace alle nostre famiglie, ci scampi da ogni pericolo. Porti la tua Medaglia conforto a chi soffre, consolazione a chi piange, luce e forza a tutti. Ma specialmente permetti, o Maria, che in quest’ora solenne ti domandiamo la conversione dei peccatori, particolarmente di quelli, che sono a noi più cari. Ricordati che anch’essi sono tuoi figli, che per essi hai sofferto, pregato e pianto. Salvali, o rifugio dei peccatori, affinché dopo di averti tutti amata, invocata e servita sulla terra, possiamo venirti a ringraziare e lodare eternamente in Cielo. Cosi sia.

Salve Regina

Categorie
LA RICERCA DELLA VERA FEDE - THE SEARCH OF TRUE FAITH

IL NUOVO MESSALE ITALIANO – L’ANTI-MESSA DELLA FALSA CHIESA DI BERGOGLIO”:QUARTA CATECHESI DI DON MINUTELLA (*)

Consideriamo qui il tema, non meno grave dopo quello del Padre Nostro, che si riferisce alla modifica, contenuta nel Messale ordinario di Paolo VI, della seconda preghiera del Canone Romano (Eucaristico) introdotta dopo CV2.

Come intendiamo dimostrare si tratta, al contrario di quanto piaggiamente sostenuto dai seguaci di Bergoglio (1), di una modifica manifestamente blasfema. Emerge chiaramente alla luce del Depositum Fidei, cioe’ ad una genuina interpretazione della tradizione della Chiesa.

Ma perche’ blasfema? Perche’ come vedremo rappresenta una subdola e gravissima offesa alla terza persona divina, lo Spirito Santo. E percio’ come tale, di per se stessa imperdonabile!

Occorre notare che fino al Vetus Ordo, e cioe’ fino al 1965 era in vigore una sola preghiera eucaristica: il canone romano.

Con la riforma liturgica Mons. Bignini e i liturgisti del CV2 hanno inserito svariate altre preghiere eucaristiche (di cui non si sentiva affatto bisogno).

Una di queste e’ appunto la preghiera eucaristica II con il tema della rugiada frettolosamente introdotta nel 1968 (2). Preghiera che nel suo testo latino proviene dal III secolo, autore San Ippolito di Roma. Il testo originale, appunto del III secolo, include il riferimento alla “rugiada” tramite la frase “Spiritui tui rore sanctifica“, ovvero “Al tuo Spirito che con la rugiada santifica.”

Peraltro, grazie all’intervento provvidenziale dei teologi, la traduzione italiana introdotta nella liturgia (1970) non contiene il riferimento (teologicamente scorretto) alla rugiada. Quindi per 50 anni si e’ pregato senza far riferimento alcuno alla “rugiada” (ovvero “rore”) invece presente nel testo latino. Si e’ ora deciso (con provvedimento chiaramente politico (3) da parte di Bergoglio di introdurre un testo italiano modificato, con la nuova traduzione che recita “santifica questi doni con la rugiada dello Spirito”.

MA PERCHE’ DUNQUE LA RUGIADA?

La frase nel testo latino appare un riferimento indiretto, ma teologicamente inesatto, allo Spirito Santo.

Infatti, occorre osservare che nel III secolo (e a maggior ragione nel periodo biblico precedente a Cristo), non vi era ancora ne’ tra i Cristiani ne’ tra gli Ebrei la consapevolezza piena dello Spirito Santo! Infatti la sua stessa esistenza come parte della Trinita’ non era stata ancora correttamente sancita della Chiesa.

Cio’ avverra’ infatti soltanto nel 381 d.C., allorche’ durante il Concilio di Costantinopoli 381, San Gregorio Nazianzeno fara’ riconoscere lo Spirito Santo come la terza persona divina.

Ma, visto che lo Spirito Santo in base al Credo di Nicea e’ “Signore e da la vita” ed “e’ adorato e glorificato“, quale reale intento potrebbe mai avere al giorno d’oggi la specificazione materialistica “rugiada dello Spirito” usata appunto per indicare l’azione dello Spirito Santo? Visto che lo Spirito Santo, essendo Dio, e’ appunto spirito e non e’ quindi affatto materiale come la rugiada?

Escludendo il pretesto della fedelta’ alle fonti (appunto pretestuoso in quanto lo stesso criterio, guarda caso, viene clamorosamente violato nel caso della gravissima modifica nel testo del Padre Nostro (4)), l’unico probabile e possibile motivo sembra essere quello massonico. Occorre osservare infatti:

1) che la “rugiada” e’ notoriamente un caratteristico simbolo massonico (5);

2) che l’intento della massoneria e’ da sempre quello di porre in dubbio le stesse tre persone divine, con particolare riguardo in questo caso allo Spirito Santo, nonche’ i dogmi e le decisioni canoniche stabilite dai concili ecumenici della chiesa cattolica.

La modifica appare quindi non solo teologicamente immotivata ma addirittura blasfema, in quanto rivolto contro lo Spirito Santo!

LA PAROLA DI DIO E’ IMMODIFICABILE!

Ed e’ ben noto altresi’ che cambiamenti ingiustificati del Messale (in questo caso quello di Paolo VI) prevedono la scomunica “Latae Sententiae”!(4)

La cosa e’ peraltro molto seria in quanto la parola di Dio e’ immodificabile!

Infatti nel Deuteronomio (4:2) Dio avverte: “Non aggiungerete nulla a ciò che io vi comando e non ne toglierete nulla; ma osserverete i comandi del Signore Dio vostro che io vi prescrivo.

Nei Proverbi 30:5-6: 5 “Ogni parola di Dio è affinata con il fuoco. Egli è uno scudo per chi confida in lui. 6 Non aggiungere nulla alle sue parole, perché egli non ti rimproveri e tu sia trovato bugiardo.

In Galati (Ga 3:1-5; 4:9-20; 5:1-12):
6 Mi meraviglio che così presto voi passiate, da colui che vi ha chiamati mediante la grazia di Cristo, a un altro vangelo. 7 Ché poi non c’è un altro vangelo; però ci sono alcuni che vi turbano e vogliono sovvertire il vangelo di Cristo.
8 Ma anche se noi o un angelo dal cielo vi annunciasse un vangelo diverso da quello che vi abbiamo annunciato, sia anatema. 9 Come abbiamo già detto, lo ripeto di nuovo anche adesso: se qualcuno vi annuncia un vangelo diverso da quello che avete ricevuto, sia anatema.

Apocalisse 22:19: se qualcuno toglie qualcosa dalle parole del libro di questa profezia, Dio gli toglierà la sua parte dell’albero della vita e della santa città che sono descritti in questo libro.

________________________

(*) https://www.proselitismodellascienza.it/2020/11/25/italiano-lanti-messa-della-falsa-chiesa-di-bergoglio-terza-catechesi-di-don-minutella/ https://www.proselitismodellascienza.it/2020/11/24/il-nuovo-messale-italiano-lanti-messa-della-falsa-chiesa-di-bergoglio-seconda-catechesi-di-don-minutella/

https://www.proselitismodellascienza.it/2020/11/23/il-nuovo-messale-italiano-lanti-messa-della-falsa-chiesa-di-bergoglio-catechesi-di-don-minutella/

(1) D. Alfredo Maria Morselli , sostiene che “l’espressione usata — la “rugiada dello Spirito” — non è massonica ma biblica.“, ved. “Sulla rugiada dello Spirito”, 08-12-2019, https://cooperatores-veritatis.org/2019/12/08/sulla-rugiada-dello-spirito/
(2) Il liturgista Louis Boyer (della Comm. Liturgica Conciliare) lo giudichera’ “lavoro molto frettoloso con correzioni all’ultimo minuto.”
(3) vedi nota (1) in “IL NUOVO MESSALE ITALIANO – L’ANTI-MESSA DELLA FALSA CHIESA DI BERGOGLIO”:TERZA CATECHESI DI DON MINUTELLA, https://www.proselitismodellascienza.it/2020/11/25/italiano-lanti-messa-della-falsa-chiesa-di-bergoglio-terza-catechesi-di-don-minutella/
(4) Al riguardo va citata l’opinione di un teologo autorevole come Urs Von Balthasar. Il quale afferma che le traduzioni dei testi sacri possono essere cambiate solo in stretta aderenza al testo originale (greco e latino). Ma ogni cambiamento abusivo e’ eresia. Nessuno ha autorita’ di cambiare il testo sacro.
(5) Vedere al riguardo l’articolo di Andrea Cionci, “La rugiada massonicheggiante e le strane novità del nuovo messale“, 26 novembre 2020, Libero:

https://www.liberoquotidiano.it/articolo_blog/blog/andrea-cionci/25354748/nuovo-messale-bergoglio-domenica-prossima-in-vigore-politicamente-corretto-contro-teologia-san-tommaso-rugiada-massoneria-al.html?fbclid=IwAR0ECC7w1RZBII59_q31zbK92na3lPn0O8vabnLEklYaixDSVakiYskduuM#.X8H8wkaWEfw.facebook

Nessuna ragione per introdurne altre.

Categorie
LA RICERCA DELLA VERA FEDE - THE SEARCH OF TRUE FAITH

NUOVE DEDICHE PER I ROSARI

AGGIORNAMENTO 30 NOVEMBRE 2020

Dopo l’esperienza quotidiana, iniziata lo scorso giugno, della Catena di Preghiera ho capito che e’ molto piu’ facile pregare se stabiliamo un vero e proprio dialogo sia con Gesu’ che con la Beata Vergine Maria (BVM). Sono certo che la vostra esperienza sia analoga!

Propongo di aggiungere dunque alle dediche, alcune delle quali esplicitamente raccomandate dalla BVM, anche delle preghiere/dialoghi diretti a Gesu’ per fargli sentire il nostro amore per lui! In tal modo realizziamo, oltre alla preghiera anche un dialogo continuo con Gesu’ e sua Madre Immacolata. Se poi aggiungiamo i Misteri abbiamo lo schema completo dei tre rosari quotidiani! La formula di ringraziamento aggiunta (Grazie Signore..) e’ suggerita da Gesu’ Cristo in persona a Maria Natalia Magdolna. La Trinita’ apprezza anche un semplice ringraziamento come questo da parte nostra!

Primo Mistero:

Richiesta a Gesu’: O Gesu’ vieni a salvarci e promuovi la diffusione della Fede in tutto il mondo! Grazie Signore Gesu’ Cristo, Dio Padre Onnipotente e Spirito Santo!

Richiesta alla BVM

Comune: O Maria concepita senza peccato, prega per noi che ricorriamo a voi!

Mistero della Gioia: O Maria, insegnaci a dire sempre si al Signore e a te sua prediletta messaggera (siamo tuoi schiavi e attendiamo in ogni momento i tuoi ordini!), anche quando ci costa!

Mistero del dolore: O Maria, prega per noi perche’ abbiamo sempre la forza di compiere la volonta’ di Dio a prezzo di qualunque sacrificio!

Mistero della Gloria: O Maria, insegnaci a far si che la nostra vita diventi una testimonanza della resurrezione di Gesu’!

Secondo Mistero:

Richiesta a Gesu’: Custodisci o Gesu’ il nostro papa Benedetto XVI! Grazie Signore Gesu’ Cristo, Dio Padre Onnipotente e Spirito Santo!

Richiesta alla BVM

Comune: O Maria concepita senza peccato, prega per noi che ricorriamo a voi!

Mistero della Gioia: O Maria, insegnaci ad annunziare e portare sempre Gesu’ agli altri!

Mistero del dolore: O Maria, prega per noi affinche’ sappiamo continuare a credere anche quando la sofferenza si abbatte su di noi!

Mistero della Gloria: O Maria, insegnaci ad essere i segni viventi e portatori dell’amore di Gesu’ ai nostri fratelli in Cristo!

Terzo Mistero:

Richiesta a Gesu’: Concedi Gesu’ l’armonia al Piccolo resto e custodisci tutti i suoi membri e specialmente i suoi sacerdoti. Grazie Signore Gesu’ Cristo, Dio Padre Onnipotente e Spirito Santo!

Richiesta alla BVM

Comune: O Maria concepita senza peccato, prega per noi che ricorriamo a voi!

Mistero della Gioia: O Maria, insegnaci una viva fede in Gesu’ nostro Signore e Salvatore!

Mistero del dolore: O Maria, prega per noi affinche’ quando qualcuno circonda di spine il nostro cuore sappiamo restituire il bene per il male!

Mistero della Gloria: O Maria, insegnaci a conservare il cuore aperto allo Spirito Santo e ai suoi doni!

Quarto Mistero:

Richiesta a Gesu’: Salva o Gesu’ tutte le anime del Purgatorio, particolarmente (nostra dedica), i religiosi e religiose e tutte le anime dei bambini morti per aborto. Salva tutti i cristiani accecati da fumo di satana affinche’ tornino alla vera fede in Gesu Cristo. Salva tutte le chiese e in particolare le chiese sofferenti degli USA, Cina, India e Italia. Grazie Signore Gesu’ Cristo, Dio Padre Onnipotente e Spirito Santo!

Richiesta alla BVM

Comune: O Maria concepita senza peccato, prega per noi che ricorriamo a voi!

Mistero della Gioia: O Maria, insegnaci ad accettare i sacrifici necessari per camminare lungo la via della salvezza.

Mistero del dolore: O Maria, prega per noi affinche’ come discepoli fedeli sappiamo seguire Gesu’ con la certezza che la via della croce e’ l’unica via della salvezza!

Mistero della Gloria: O Maria, insegnaci a costruire qui in terra il regno di Dio, con fede sincera, speranza operosa e carita’ instancabile!

Quinto Mistero:

Richiesta a Gesu’: O Gesu’, venga al piu’ presto il Giorno del Signore che segna la vittoria del tuo Sacro Cuore e del Cuore Immacolato della BVM! Grazie Signore Gesu’ Cristo, Dio Padre Onnipotente e Spirito Santo!

Richiesta alla BVM

Comune: O Maria concepita senza peccato, prega per noi che ricorriamo a voi!

Mistero della Gioia: O Maria, tu che sei vicino a Dio, Padre, Figlio e Spirito Santo, insegnaci a ricercare sempre Gesu’ affinche’ possiamo diventare suoi discepoli e vivere nella sua obbedienza!

Mistero del dolore: O Maria, prega per noi perche’ amiamo con tutto il cuore, con tutta l’anima e con tutta la mente Gesu’ nostro Signore e amiamo il prossimo come lui lo ha amato!

Mistero della Gloria: O Maria, insegnaci a tener viva in noi e nel popolo di Dio la speranza nella vita eterna!

Categorie
LA RICERCA DELLA VERA FEDE - THE SEARCH OF TRUE FAITH

IL NUOVO MESSALE ITALIANO – L’ANTI-MESSA DELLA FALSA CHIESA DI BERGOGLIO”:TERZA CATECHESI DI DON MINUTELLA

La parola magica dopo il CV2 e’ “aggiornamento” (e siamo gia’ al terzo, e non l’ultimo certamente!). Si tratta della provocazione piu’ grave che realizza la manifestazione anticristica! E’ l’anti Padre Nostro!

Ma il Padre Nostro e’ un testo normativo e pertanto immodificabile! Si tratta di una eresia gravissima! Chi pregasse secondo il nuovo testo commetterebbe quindi peccato di profanazione e quindi peccato mortale!(2)

LA MODIFICA E’ GIA APPARSA NELLA BIBBIA DI GERUSALEMME DAL 2008.

LUCA 11,4 testo greco (TESTO CANONICO IMMODIFICABILE)

11,4 καὶ ἄφες ἡμῖν τὰς ἁμαρτίας ἡμῶν, καὶ γὰρ αὐτοὶ ἀφίομεν παντὶ ὀφείλοντι ἡμῖν· καὶ μὴ εἰσενέγκῃς (eisenenkis) ἡμᾶς εἰς ⸀πειρασμόν (peirasmos=tentazione intesa come esame).

LUCA 11,4 VULGATA (TESTO CANONICO PARIMENTI IMMODIFICABILE)

“4.et dimitte nobis peccata nostra siquidem et ipsi dimittimus omni debenti nobis et ne nos inducas (εἰσενέγκῃς=eisenenkis) in temptationem.”

Evangelium secundum Lucam, 11 – Bíblia Católica Online

LUCA 11,4 ITALIANO PRECEDENTE

“4. e perdonaci i nostri peccati, perché anche noi perdoniamo ad ogni nostro debitore, e non ci indurre in tentazione».”
Evangelium secundum Lucam, 11 – Bíblia Católica Online

LUCA 11,4 ITALIANO NUOVA VERSIONE

e perdona a noi i nostri peccati,
anche noi infatti perdoniamo a ogni nostro debitore,
e non abbandonarci alla tentazione.”

Quale il senso della modifica?(1)) L’attuazione della eresia massonica, neo-ariana, neo-luterana, neo-modernisti e la rivoluzione marxista e comunista!

LA BLASFEMA CONTRADDIZIONE CON LA BIBBIA

Ma la modifica del Padre Nostro contraddice manifestamente la Bibbia!

ESEMPI FAMOSI

Genesi 1,15-17: Dio tento’ Adamo ed Eva.

15 Il Signore Dio prese l’uomo e lo pose nel giardino di Eden, perché lo coltivasse e lo custodisse.
16 Il Signore Dio diede questo comando all’uomo: «Tu potrai mangiare di tutti gli alberi del giardino, 
17 ma dell’albero della conoscenza del bene e del male non devi mangiare, perché, quando tu ne mangiassi, certamente moriresti».

Genesi 22,1-2: Dio tento’ Abramo

1 Dopo queste cose, Dio mise alla prova Abramo e gli disse: «Abramo, Abramo!». Rispose: «Eccomi!». 
2 Riprese: «Prendi tuo figlio, il tuo unico figlio che ami, Isacco, va’ nel territorio di Moria e offrilo in olocausto su di un monte che io ti indicherò». 

Mt 4,1-11 : La tentazione di Gesu’ Cristo

1 Allora Gesù fu condotto dallo Spirito nel deserto per esser tentato dal diavolo. 2 E dopo aver digiunato quaranta giorni e quaranta notti, ebbe fame. 3 Il tentatore allora gli si accostò e gli disse: «Se sei Figlio di Dio, di’ che questi sassi diventino pane». 4 Ma egli rispose: «Sta scritto:
Non di solo pane vivrà l’uomo,
ma di ogni parola che esce dalla bocca di Dio».
5 Allora il diavolo lo condusse con sé nella città santa, lo depose sul pinnacolo del tempio 6 e gli disse: «Se sei Figlio di Dio, gettati giù, poiché sta scritto:
Ai suoi angeli darà ordini a tuo riguardo,
ed essi ti sorreggeranno con le loro mani,
perché non abbia a urtare contro un sasso il tuo piede».
7 Gesù gli rispose: «Sta scritto anche:
Non tentare il Signore Dio tuo».
8 Di nuovo il diavolo lo condusse con sé sopra un monte altissimo e gli mostrò tutti i regni del mondo con la loro gloria e gli disse: 9 «Tutte queste cose io ti darò, se, prostrandoti, mi adorerai». 10 Ma Gesù gli rispose: «Vattene, satana! Sta scritto:
Adora il Signore Dio tuo
e a lui solo rendi culto».
11 Allora il diavolo lo lasciò ed ecco angeli gli si accostarono e lo servivano.

____________________________

(1) Vito Mancuso (teologo amico del Card. Martini) sul cambiamento: “Gesu’ parlava in aramaico, mentre il testo ci e’ giunto in greco.” Tuttavia afferma che la versione “e non ci indurre in tentazione” e’ corretta!
Afferma che il cambiamento e’ teologico, cioe’ voluto da Bergoglio!
(2) Al riguardo va citata l’opinione di un teologo autorevole come Urs Von Balthasar. Il quale afferma che le traduzioni dei testi sacri possono essere cambiate solo in stretta aderenza al testo originale (greco e latino). Ma ogni cambiamento abusivo e’ eresia. Nessuno ha autorita’ di cambiare il testo sacro.
Categorie
LA RICERCA DELLA VERA FEDE - THE SEARCH OF TRUE FAITH

“IL QUID” DI MONS.VIGANO PER VARCARE IL RUBICONE

Nel suo piu’ recente articolo (1) Mons.Carlo Vigano pare abbia finalmente varcato il Rubicone. Ma e’ veramente cosi?

Riportiamo un paragrafo estremamente significativo del suo articolo.

Se Jorge Mario Bergoglio deve la propria elezione alla congiura della cosiddetta Mafia di San Gallo, della quale facevano parte Cardinali ultra-progressisti in rapporto costante e assiduo con McCarrick; se gli endorsement di McCarrick al candidato Bergoglio hanno trovato ascolto negli Elettori del Conclave e in coloro che hanno un potere di persuasione in Vaticano, ad esempio il famoso «Italian gentleman» cui alludeva il Cardinale americano in una conferenza alla Villanova University; se la rinuncia di Benedetto XVI è stata in qualche modo provocata o favorita da un’interferenza della deep church e del deep state, è logico supporre che Bergoglio e i suoi collaboratori non abbiano alcuna intenzione di lasciar trapelare nel Rapporto né i nomi dei complici di McCarrick, né quanti lo hanno favorito nel suo cursus honorum ecclesiastico, né soprattutto coloro che dinanzi all’eventualità di una condanna potrebbero in qualche modo vendicarsi, ad esempio rivelando il coinvolgimento di personalità di spicco della Curia Romana, se non dello stesso Bergoglio.”

CONCLUSIONE: MANCA ANCORA IL QUID

Si tratta di un pronunciamento chiarissimo, anche se manca formalmente ancora la chiosa finale (IL QUID). Quella che tutti aspettano, ovvero di dichiarare:

1) eretici i riti della falsa chiesa di Bergoglio!

2) Benedetto XVI unico vero papa!

La preoccupazione e’ legittima. Infatti ormai legioni di religiosi tradizionalisti, ex-Lefreviani, ex-Ratzingeriani di ferro, ex-GV2 fans, ecc., sono tutti impegnati nel doppio gioco verbale dei due papi entrambi regolarmente canonicamente nominati/eletti e regnanti! Ma stiamo a scherzare?

Aspettiamo dunque ancora questo passo! (Si, ma per quanto ancora?)

___________________________

(1) “Monsignor Viganò contrattacca dopo il dossier McCarrick“, Andrea Cionci ospita Mons. Carlo Vigano’, Libero 24 novembre 2020:

https://www.liberoquotidiano.it/articolo_blog/blog/andrea-cionci/25339284/monsignor-carlo-maria-vigano-contrattacca-dopo-dossier-mccarrick.html

Categorie
LA RICERCA DELLA VERA FEDE - THE SEARCH OF TRUE FAITH

IL NUOVO MESSALE ITALIANO. L’ANTI-MESSA DELLA FALSA CHIESA DI BERGOGLIO”. SECONDA CATECHESI DI DON MINUTELLA

LA QUESTIONE DEI RITI DELLA FALSA CHIESA

Gli una cum sono con le spalle al muro. Cio’ a causa della manomissione post conciliare della liturgia da parte della massoneria!

La questione e’ l’inno angelico pregato almeno dal IV-V secolo. Il papa Damaso chiede a San Girolamo di effettuare la Vulgata, ovvero la traduzione in latino del vangelo.

Si tratta della lode del Gloria.

Che obbiettivo ha la smania di cambiamento? (dopo 1500 anni!)

Il testo evangelico di Luca, capitolo 2 versetto 13: e subito apparve una moltitutine

Versetto 14: in greco

2,14 Δόξα (Doxa=gloria) ἐν ὑψίστοις θεῷ (in altissimo a Dio) καὶ ἐπὶ γῆς εἰρήνη ἐν ἀνθρώποις ⸀εὐδοκίας (anthropois eudo-kias=umana buona volonta’).

vulgata: in latino (San Girolamo)

14 Gloria in altissimis Deo, et in terra pax hominibus bonae voluntatis.

italiano: versione italiana precedente

14 Gloria a Dio nell’alto dei cieli e pace in terra agli uomini di buona volonta’ (⸀εὐδοκίας=eudokias, appunto)

Italiano: nuova versione

14 «Gloria a Dio nel più alto dei cieli
e pace in terra agli uomini che egli ama».

Spiegazione canonica: gli uomini di buona volonta’ sono solo quelli che accolgono il dono di grazia, ovvero credono in Gesu’ Cristo.

La pace di Dio non si rivolge a tutti gli uomini!

Manca una ragione teologica, ma vi e’ una ragione strategica. Si tratta del cambiamento della falsa chiesa e dell’identita’ cattolica, basata sul cambiamento della dottrina. E’ l’antidottrina dell’anticristo e del falso profeta (che infatti la BVM chiama “l’impostore”). Per questo secondo costui occorrerebbe cambiare la liturgia! Si tratta infatti dell’antimessale!

E’ il clamoroso e arbitrario cambiamento della parola di Cristo ed e’ percio’ stesso eresia!

COSA HA DETTO SU QUESTO PUNTO BENEDETTO XVI?

Scrive PPBXVI: gli angeli parlano. Ma e’ un canto. Da quell’ora in poi il loro canto non e’ piu’ cessato. Ma che cosa hanno cantato? Connettono la gloria dei cieli con la pace in terra. Ma la traduzione in italiano (secondo PPBXVI) e’ controversa. La gloria di Dio c’e’ ma chi sono gli uomini che Dio ama? Cosa significa precisamente la frase bonae voluntatis? Per la comprensione di questo problema occorre trovare riferimento nel Vangelo quando Gesu’ si rivolge ai suoi discepoli.

Si tratta dunque dei cristiani, coloro che si aprono a Dio, allorche diventano essi stessi discepoli di Gesu’ Cristo!

PPBXVI rifiuta invece esplicitamente l’interpretazione del misericordismo (secondo la quale qui Dio si rivolgerebbe a tutti gli uomini)! Si salvano infatti solo coloro che accolgono la grazia di Dio attraverso la Redenzione di Gesu’ Cristo!

CONCLUDE: GRAZIA E LIBERTA’ SI COMPENETRANO A VICENDA. LA GRAZIA DI DIO CI PRECEDE, MA L’UOMO E’ CHIAMATO A RISPONDERE!

QUINDI NEL CAMBIAMENTO EMERGE IL RADUNO DI TUTTE LE ERESIE ARIANA, MODERNISTA, LUTERANA NONCHE’ QUELLA DEL MARXISMO!

  • non e’ vero che non occorre la risposta dell’uomo (la bonae voluntatis)
  • non e’ vero che c’e’ la predestinazione!
  • non e’ vero che tutti si salvano!
  • non e’ vero che la gloria di Dio scende in egual misura su tutti gli uomini!
  • non e’ vero che Dio perdona tutti i peccati!
  • non e’ vero che si puo’ peccare anche rispettando fedelmente tutti i comandamenti!
  • non e’ vero che tutte le religioni portano alla salvezza!
  • non e’ vero che Pachamama-madre natura non sia altro che un idolo pagano e satanico!
  • non e’ vero che i dogmi della chiesa possano essere cambiati o cancellati!

Categorie
LA RICERCA DELLA VERA FEDE - THE SEARCH OF TRUE FAITH

“IL NUOVO MESSALE ITALIANO. L’ANTI-MESSA DELLA FALSA CHIESA DI BERGOGLIO”. PRIMA CATECHESI DI DON MINUTELLA

Un breve commento. Si tratta della prima di una serie di cinque catechesi sul tema del nuovo messale.

Diverse novita’ ma non tutte dello stesso peso.

La piu’ clamorosa e’ quella del Padre Nostro.

Punto di partenza e’ stato il CV2 che ha introdotto nella liturgia della messa le lingue nazionali. Cio’ ha portato al Messale di Paolo VI, 1968.

LA VEXATA QUESTIO DELLA LITURGIA

Sulla questione della liturgia Ratzinger/PPBXVI ha sottolineato diversi aspetti negativi:

1) la disgregazione nazionale (le chiese nazionali sono un sogno antico, ma disgregante), attraverso la traduzione (con inevitabili errori) del messale. Tipici sono i casi della Francia e della Germania. In precedenza la liturgia in latino manifestava l’unita’ della chiesa.

2) il problema della traduzione dal latino (dovuta ai “liturgisti”). Esempi: a) “pro multis” tradotto nel 1968 “per tutti”; b) “spargere” invece di “effondere” il sangue di Gesu’ Cristo). Si tratta in realta’ del problema cruciale. La messa (di Paolo VI) e’ diventata di fatto invalida perche’ ha tradito la parola autentica di Gesu’ Cristo! Parecchie correzioni sono state richieste ed ottenute da Ratzinger/PPBXVI. Le uniche eccezioni, che hanno disobbedito alle richieste di rettifica sono i messali nelle lingue italiana e tedesca.

3) problema “turistico”: in ogni stato la preghiera e’ diversa e questa differenza si accresce sempre piu’!

4) unita’ della chiesa: il testo latino non dovrebbe essere tradotto. In quanto l’uniformita’ della liturgia garantisce l’unita’ della chiesa. E garantisce la possibilita’ di messe internazionali, cui possano partecipare simultaneamente fedeli di lingue-madri diverse.

IL PROGRAMMA DI 5 CATECHESI RIGUARDA LE SEGUENTI “INNOVAZIONI”

1) CONFITEOR: la sostituzione della frase “FRATELLI” con “FRATELLI E SORELLE” (ved. il Post di Don Minutella). Il criterio adottato vorrebbe essere esplicitamente inclusivo. Ma e’ realmente tale? Visto che la CEI dichiara di appoggiare la visione gender LBGTQ della societa?

2) CONTENUTI: Nell’INNO DEL GLORIA viene sostituita la frase: “PACE A TUTTI GLI UOMINI DI BUONA VOLONTA” con “PACE A TUTTI GLI UOMINI AMATI DAL SIGNORE”.

3) KIRIE ELEISON: si torna al testo greco!

4) PADRE NOSTRO: IL CAMBIAMENTO E’ UNA PRETESA ANTICRISTICA!

5) I RITI DI COMUNIONE: NUOVA FRASE “BEATI GLI INVITATI ALLA CENA DELL’AGNELLO”.

6) LA RUGIADA: NUOVA DENOMINAZIONE INTRODOTTA PER LO SPIRITO SANTO.

Categorie
LA RICERCA DELLA VERA FEDE - THE SEARCH OF TRUE FAITH

SALVE SANCTA PARENS (la Vergine del Buon Successo)

Visualizza immagine di origine

E’ il canto intonato dagli angeli a Quito (Ecuador) il 16 gennaio 1611 al momento della intronizzazione della statua della Madonna del Buon Successo nella cappella del monastero delle suore di Quito.

La mattina (del 16 gennaio 1611), mentre le suore si avviavano in chiesa per recitare il Piccolo Officio della Madonna, udirono risuonare armoniose melodie: nell’entrare nella cappella, videro il coro illuminato di luce soprannaturale, mentre alcuni Angeli, cantando il “Salve sancta Parens” al suono di musiche celestiali, ponevano al suo posto la statua appena terminata. Questa immagine può ancor oggi essere venerata nella stessa cappella del monastero, sopravvissuto a molte persecuzioni e rovine.

Categorie
LA RICERCA DELLA VERA FEDE - THE SEARCH OF TRUE FAITH

MESSAGGIO IMPORTANTISSIMO! DIAMOCI DA FARE “anche usando i mezzi della tecnologia” (BVM)! PIU’ CHIARO DI COSÌ!

TRA POCO PARTIAMO CON IL NOSTRO NUOVO SOCIAL NETWORK INDIPENDENTE!

Riporto il seguente messaggio della BVM riferito dalla veggente Luz De Maria. Per la credibilita del contenuto sentire il commento al riguardo di Don Minutella di questa mattina.

PREGATE PER L’ITALIA, PATIRÀ SOTTO LO SGUARDO DEL MONDO — MESSAGGIO DELLA SANTISSIMA VERGINE MARIA ALLA SUA AMATA FIGLIA LUZ DE MARIA

25 NOVEMBRE 2018 FESTA DI CRISTO RE.

“Amati figli del Mio Cuore Immacolato:

IO VI AMO DI UN AMORE ETERNO. Rimanete nel Mio Cuore, dove Io vi tengo perché agiate con discernimento e non vi allontaniate dall’agire e dall’operare nella Divina Volontà..

IL VENTO HA RAGGIUNTO L’UMANITÀ E A CAUSA DELLA NEGLIGENZA DELL’UOMO CHE HA CEDUTO AL MALE, IL VENTO DELLE CORRENTI MODERNISTE VI HA CONDOTTO LONTANI DALL’ESSERE DEGNI TEMPLI DELLO SPIRITO SANTO.

Quanti non conoscono Mio Figlio e senza conoscerlo Lo rifiutano, Gli sputano addosso e Lo consegnano in mani empie!Quanti di coloro che dicono di conoscere Mio Figlio, Lo tradiscono costantemente e Lo consegnano nelle mani di settari e idolatri del demonio!

Vedo crescere il numero delle anime che si allontanano dalla Via della Salvezza, infangandosi nelle acque di vizi di ogni genere..Vi avevo già annunciato quella che è la realtà di questo momento, che sarebbe stata preceduta dall’accettazione di modernismi satanici che stanno preparando la strada all’anticristo.

L’UOMO NON HA MAI PATITO TANTO COME PATIRÀ NELLE MANI DELL’ANTICRISTO.

Amati figli, è di somma importanza che preghiate per la Chiesa di Mio Figlio, per ciascuno di voi, per i sacerdoti, per i religiosi e le religiose, perché mantengano la Fede, anche quando vedrete i vostri fratelli apostatare dalla Fede o vedrete cadere alcuni dei Miei Figli Prediletti, perché non hanno continuato a rispettare fedelmente la Parola Divina che predicano..Amati figli del Mio Cuore Immacolato, supplicate lo Spirito Santo, che vi porti alla memoria tutti quelli che voi considerate piccoli peccati, di modo che le colpe non siano per omissione voluta o gestita da voi..

CHI DESIDERA RIMANERE SALDO QUALE FIGLIO FEDELE DI MIO FIGLIO, DEVE LAVORARE PER L’ESPANSIONE DEL REGNO DI DIO, IN MEZZO AL DISPREZZO UMANO CHE QUESTO IMPLICA.

Il male sta avanzando a passi da gigante ed i Miei figli restano muti, ciechi e timorosi, nel momento in cui il male avanza ed il Popolo di Mio Figlio rimane in un silenzio che è da condannare..Il demonio inganna facilmente i Miei figli, tenendoli in un’ingannevole passività, recitano il Santo Rosario ogni giorno, senza meditarlo né pregarlo, e in questo modo lui fa loro credere di essere dei buoni cristiani, ma si stanno fabbricando degli dei su misura..No, figli Miei, in questo modo non arriverete a Dio, né troverete la Salvezza.

IN QUESTO MOMENTO I MIEI FIGLI DEVONO USCIRE AD INCONTRARE I LORO FRATELLI PERCHÉ COSTORO NON ABBIANO PAURA DI AVVICINARSI A DIO, MA TEMANO DI PERDERE LA SALVEZZA ETERNA, E PERCHÉ IL DEMONIO NON LI INGANNI, INDUCENDOLI A RIMANERE NELLA TRANQUILLITÀ DEI TIEPIDI..

IL POPOLO DI MIO FIGLIO È RIMASTO MUTO… QUESTO É IL MOMENTO IN CUI DEVE RITROVARE LA VOCE ED ANNUNCIARE A TUTTI I SUOI FRATELLI CHE L’ISTANTE DEGLI ISTANTI È ARRIVATO..

I Miei figli devono lavorare, devono essere azione ed approfittare della tecnologia e di tutti i mezzi possibili perché il maggior numero possibile di fratelli siano consapevoli che è urgente il cambiamento radicale di ciascuno.

  • Questi non sono momenti per il conformismo, ma per addentrarsi in una relazione più stretta con Mio Figlio, disposti ad essere forti, saldi e ad essere decisi, lavorando per il Regno di Dio, rinunciando a tutto quello che vi fa sentire al di sopra degli altri, rinunciando all’orgoglio e alla superbia, fonte di tutti i mali.

AMATI FIGLI, VOI COMMETTETE DELLE COLPE GRAVI, NON ACCETTANDO LA SANA DOTTRINA E CONDIZIONANDOLA AL VOSTRO COMPORTAMENTO PERSONALE.

Quanti dei Miei figli stanno apostatando dalla Fede e stanno convivendo con dottrine diaboliche, favorendo in questo modo l’aumento di coloro che attendono l’anticristo per far parte delle sue fila, anestetizzati dalla possessione diabolica della quale sono oggetto!.Io soffro per questo, il Mio Cuore Sanguina per questi figli disobbedienti che si sono consegnati a satana e si dispongono a servirlo, anche se si devono mettere contro quelli che sono la loro famiglia..I Miei figli, increduli a tutti i segnali ed ai segni di questo momento, continuano a procedere senza guardare né a destra né a sinistra, né davanti e nemmeno dietro, ma rimangono nella comodità del peccato e della dimenticanza di Dio, nella totale

indifferenza, si fanno assorbire dalle novità del male alle quali si aggrappano perché seguono la corrente mondana e peccaminosa..Figli, pregate per l’Italia, patirà sotto lo sguardo del mondo, il fetore dei peccati dell’uomo si sta spargendo sulla terra.Vi chiedo di pregare per la Nigeria, accompagnate i vostri fratelli con le vostre preghiere.

AMATI FIGLI DEL MIO CUORE IMMACOLATO, QUESTO NON È IL MOMENTO PER I MIEI FIGLI DI METTERSI GLI UNI CONTRO GLI ALTRI, MA È IL MOMENTO IN CUI LA COMUNIONE DEI SANTI SI AIUTI, SIATE FRATERNI E PRENDETE COSCIENZA CHE IL POPOLO DI MIO FIGLIO .NON DEVE CONFORMARSI AD UNA FEDE PASSIVA, MA CIASCUNO DEVE IMPEGNARSI NEL PORTARE ANIME A MIO FIGLIO..

Continuate a stare attenti, il momento si sta accentuando e porterà con sé la sofferenza dei Miei figli per mezzo della Natura e dell’uomo stesso, che con grande ostentazione fa sfoggio del potere bellico che ha e delle minacce di metterlo in atto..Amati, ciascuno di voi deve rimanere nel suo rifugio personale, che troverete nel Mio Cuore Immacolato e allo stesso tempo, senza uscirne, coloro che lo desiderano e che sia possibile per loro farlo senza disgregare le famiglie, si dispongano alla formazione di piccoli rifugi dove la Parola espressa nella Sacra Scrittura sia la

norma di vita ed il Corpo ed il Sangue di Mio Figlio sia la Luce ed il sostegno affinché tutti vivano nella fratellanza, come fratelli ed uniti si proteggano e si aiutino a vicenda, vivendo in comunità..Questo non sia causa di insicurezza per coloro che non prenderanno parte ad alcun rifugio. Le famiglie possono prepararsi per affrontare i momenti difficili e quindi lavorare per formare un rifugio familiare..Figli, che nasca l’intenzione nel cuore, il resto vi sarà dato in sovrappiù..

CONSACRATE LE VOSTRE CASE AL SACRO CUORE DI GESÙ E AL MIO CUORE IMMACOLATO. VOI CHE SIETE OBBEDIENTI ALLA PAROLA DIVINA,

lavorate senza sosta affinché i vostri fratelli si sveglino e vedano le tenebre nelle quali l’uomo si immerge quando si allontana da Mio Figlio.Non temete, Io rimango con voi, Apostoli degli ultimi tempi.Vi benedico.Mamma Maria.”.

AVE MARIA PURISSIMA, CONCEPITA SENZA PECCATOAVE MARIA PURISSIMA, CONCEPITA SENZA PECCATO AVE MARIA PURISSIMA, CONCEPITA SENZA PECCATO