Categorie
LA RICERCA DELLA VERA FEDE - THE SEARCH OF TRUE FAITH

L’uso di tessuti fetali umani abortiti per lo sviluppi di vaccini e la questione bioetica

LA PRODUZIONE DI VACCINI PER L’UOMO (1)

Sin dalla fine dell’800 gli animali sono stati utilizzati nella produzione industriale di vaccini. Un esempio e’ fornito dal caso del vaccino contro il virus del vaiolo bovino (cowpox virus). Da quel momento nel 20 secolo per la maggior parte dei vaccini sono stati utilizzati animali, sia per produrre patogeni in animali vivi che per utilizzare cellule animali.

Tuttavia questo metodo di produzione (specialmente quello tramite animali vivi) non e’ ideale. Infatti questo puo’ portare alla contaminazione con virus animali (nel caso del vaccino della polio basato sull’uso di cellule di scimmia si trovarono i virus delle scimmie tipo SV40 e il Simian Virus 40).

VACCINI SVILUPPATI TRAMITE CEPPI DI CELLULE UMANE IMMORTALIZZATE (2)

L’uso di cellule fetali in medicina per la produzione di vaccini risale gia’ agli anni 30 (2). Tuttavia il primo esempio di vaccino basato sull’uso di ceppi di cellule umane immortalizzate (ovvero ottenute mediante moltiplicazione jn vitro di un singolo tipo di cellule umane) fu il vaccino adenovirus vaccine, usato per l’esercito USA verso la fine degli anni 60. Successivamente questa tecnica e’ diventata molto popolare.

Da notare tuttavia che esistono in medicina anche linee di cellule immortalizzate diverse. Questo e’ infatti ormai un medoto standard in biologia molecolare. Esempi:

A549 cells – derived from a cancer patient lung tumor.

HeLa cells – a widely used human cell line isolated from cervical cancer patient Henrietta Lacks.

Jurkat cells – a human T lymphocyte cell line isolated from a case of leukemia. 

LE LINEE DI CELLULE IMMORTALIZZATE DI FETI ABORTITI (3)

L’uso di cellule di feti abortiti e’ attualmente un aspetto cruciale dello sviluppo di vaccini per l’uomo. Non sembra possibile infatti utilizzare (a questo scopo) cellule animali in quanto i vaccini che ne deriverebbero potrebbero avere seri effetti secondari sull’uomo. L’altra ragione e’ che i ceppi di cellule immortalizzate (ma tuttavia non soltanto quelle di feti abortiti!) possono essere congelati in azoto liquido a -80 gradi centigradi e mantenuti in tale stato indefinitamente per poter essere poi riattivati.

Dagli anni sessanta si utilizzano i ceppi di cellule immortalizzate di feti abortiti. I ceppi di cellule attualmente utilizzati sono quattro. Precisamente:

  1. IL CEPPO WI-38 sviluppato nel 1962  negli USA
  2. IL CEPPO MRC-5 (cellule di polmone fetali=fetal lung cells) sviluppato al Medical Research Center in UK.
  3. IL CEPPO HEK-293 (linea cellulare renale fetale isolata da un aborto intorno al 1972)
  4. IL CEPPO PER.C6 (linea retinica ottenuta da un feto di 18 settimane abortito nel 1985)

Da notare che questi ceppi da soli dovrebbero garantire anche per molti anni in futuro la produzione di vaccini per l’uomo. Quindi resta, almeno si spera, esclusa la possibilita’ dell’uso di eventi di aborto appositamente predisposti.

LA QUESTIONE MORALE: LA POSIZIONE PRECEDENTE DEL VATICANO (4,5)

Qual’e’ dunque stata finora la posizione della Chiesa?

Nel 2005 l’Accademia Pontificia affermo’ quanto segue:

i genitori possono autorizzare i loro figli a ricevere vaccini basati sull’uso di tessuti fetali abortiti nel caso non esista alternativa accettabile ed in caso vi sia un rischio effettivo per la salute“.

Tuttavia i cattolici vennero peraltro esortati a:

opporsi con ogni mezzo (per iscritto, tramite la varia associazioni, i mass media, etc.) ai vaccini che non hanno ancora alternative morali accettabili, cio’ al fine di creare una pressione dell’opinione pubblica affinche’ vaccini alternativi vengano prodotti, i quali non siano basati sull’uso di ceppi di cellule umane di feti abortiti“.

SI TRATTA COME BEN COMPRENDIAMO DI UNA POSIZIONE (QUELLA DEL 2005) DEL TUTTO CONDIVISIBILE CON LA MORALE CATTOLICA!

LA QUESTIONE MORALE: LA POSIZIONE ATTUALE DEL VATICANO DELLA FALSA CHIESA (6,7)

La posizione attuale del Vaticano e’ rappresentata dall’incredibile affermazione di JM Bergoglio secondo la quale addirittura “La vaccinazione è un impegno morale” (6). Dando poi via libera all’uso di vaccini Covid anche se derivanti da cellule di feti abortiti. Ecco il documento relativo (7).

QUEST’ULTIMA POSIZIONE DELLA FALSA CHIESA E’ CHIARAMENTE IN CONTRASTO SIA CON LA PRECEDENTE PRONUNCIA DA PARTE DEL VATICANO MA CHIARAMEMNTE IN CONTRASTO CON IL DEPOSITUM FIDEI. NON VI E’ INFATTI PIU’ ALCUNA REMORA ALL’USO DEI VACCINI!

________________________________

(1) Human Cell Strains in Vaccine Development, https://www.historyofvaccines.org/content/articles/human-cell-strains-vaccine-development

(2) Storrs, Carina (2015-07-17). “How exactly fetal tissue is used for medicine”CNN. Retrieved 2018-01-2

(3)  Irfan Maqsood, M.; Matin, M. M.; Bahrami, A. R.; Ghasroldasht, M. M. (2013). “Immortality of cell lines: Challenges and advantages of establishment”. Cell Biology International37 (10): 1038–45. doi:10.1002/cbin.10137PMID23723166.

(4) Sgreccia, Elio. (2005).“Moral Reflections on Vaccines Prepared from Cells Derived from Aborted Human Foetuses.” Pontifical Academy for Life. Retrieved 2020-11-06.

(5) Charo, R. Alta (2015-08-12). “Fetal Tissue Fallout”New England Journal of Medicine373 (10): 890–891. doi:10.1056/nejmp1510279PMID 26267448

(6) http://www.quotidianosanita.it/studi-e-analisi/articolo.php?articolo_id=91090

(7) CONGREGAZIONE PER LA DOTTRINA DELLA FEDE
Nota sulla moralità dell’uso di alcuni vaccini anti-Covid-19.

http://www.quotidianosanita.it/allegati/allegato547777.pdf